In cucina con Varese in Fiore

Vi piace cucinare e provare sempre cose nuove a tavola? Allora perché non scoprire le delizie che si possono preparare con i fiori, ingredienti insoliti che si possono trovare direttamente sul proprio balcone di casa. Se l’idea vi stuzzica continuate a leggere, troverete molti spunti perfetti per tanti piatti gustosi e freschi, perfetti per la bella stagione.

Nosturzio nano

Questa piantina originaria del Perù è facilissima da coltivare anche sul balcone di casa perché necessita di pochissime cure e di essere annaffiata solo circa ogni quindici giorni. Se invece avete un orto, il nosturzio vi aiuterà a tenere lontano i parassiti dalle vostre preziose verdure. In cucina si possono utilizzare sia le foglie per dare un tocco lievemente pepato alle insalate, sia i fiori che al contrario sono molto dolci e si trovano spesso in pasticceria.

Calendula

Anche la calendula è una pianta facile da tenere sul balcone che vi saprà dare tante soddisfazioni in cucina. Oltre che per arricchire insalate e aromatizzare secondi di pesce, i petali di calendula sono perfetti per preparare un gustosissimo pesto e per sostituire lo zafferano nel risotto.

Dente di leone

Le tantissime proprietà benefiche del dente di leone, noto anche come tarassaco, lo hanno reso una presenza fissa in cucina fin dall’antichità. Oggi viene amato soprattutto da chi deve seguire una dieta, grazie alla sua capacità di riattivare il metabolismo. In particolare, vi consigliamo di provare ad aggiungerlo alle vostre insalate per renderle ancora più sane e gustose!

Le rose

Vi è mai venuta voglia di assaggiare le rose che crescono nei vostri giardini? No? Peccato, perché anche queste piante sono un ingrediente prelibato di tante ricette. Provate ad utilizzare i petali per realizzare un profumatissimo sciroppo, oppure, se cercate qualcosa di più insolito aggiungeteli alla pasta per aggiungere ancora più sapore alle vostre ricette.

Il gelsomino

Pensando ai fiori di questa pianta rampicante ci viene subito in mente il loro profumo, non di certo gli usi che se ne possono fare in cucina! Eppure essi si rivelano un ingrediente fantastico in molte preparazioni. Il è forse quella più famosa, ma i fiori di gelsomino vengono utilizzati anche per realizzare un ottimo sorbetto, delizioso e rilassante.

Il glicine

Un altro rampicante molto diffuso è il glicine che, come il gelsomino, oltre che bello e profumato è anche commestibile. Un’idea interessante e sicuramente insolita è quella di passare i fiori in una pastella e poi friggerli, saranno una sfiziosa alternativa ai soliti fiori di zucca!

Verbena odorosa

Questa pianta aromatica cresce con facilità anche in vaso e possiede molte proprietà benefiche. Un esempio è la tisana a base di verbena, un vero toccasana per chi soffre di problemi di digestione. Avete bisogno di un ingrediente segreto per le vostre torte salate? Allora andate sul vostro balcone e raccogliete un po’ di verbena, vedrete che figurone!

Viola mammola

Sebbene questa pianta erbacea sia più conosciuta per i suoi fiori che colorano i prati a primavera, la viola selvatica trova ampio uso anche in cucina. Con le foglie, infatti, si possono cucinare, oltre alle più classiche insalate, deliziose minestre. I fiori, invece, vengono impiegati principalmente per la produzione di sciroppi per dolci ed infusi.

Lavanda

Non è necessario avere un grande giardino per godere della bellezza di questa profumatissima pianta, la lavanda, infatti, cresce senza problemi anche in vaso. Grazie al loro inconfondibile profumo, i fiori della lavanda vengono da tempo utilizzati per arricchire preparazioni dolci di ogni tipo; se però non avete paura di osare vi consigliamo di provare le foglie per risotti da veri intenditori!